Camera Sterile

Prende il via il ” Progetto Elisea “

Nel mese di dicembre 2007 i giornali locali e anche i quotidiani on line non hanno fatto altro che parlare di questo” Progetto Elisea”, che ha ha portato ha conoscenza tanti messinesi visto l’importanza e la sensibilità di tale argomento. Noi lo evidenziamo con un articolo scritto da Tiziana Zaffino il 12 Dicembre 2007 su ” Il cittadino di Messina ” un noto quotidiano on line. coppolalv3L’ importante iniziativa è stata presentata alla stampa stamani al      Palazzo dei Congressi del Policlinico di Messina. A volte, e questo  progetto ne e una prova, la fine di qualcuno puo rappresentare anche  l’inizio di una nuova avventura. Qualche mese fa, infatti, ha perso la  vita una donna, malata di leucemia che poco prima di lasciare i suoi  cari ha espresso il desiderio di voler creare qualcosa che fosse  veramente utile a chi combatte contro malattie per le quali sono necessarie cure costanti. La donna era la suocera del giocatore del Messina Calcio, Carmine Coppola, che ha accolto l’appello ed ha deciso di rendere reale quel sogno. Si e recato all’Abal di Messina (Via Industriale, 128), Associazione per bambini e adulti leucemici, e si e iscritto con l’intenzione di migliorare la vita dei malati di leucemia attraverso la realizzazione di una camera sterile al reparto di Ematologia del Policlinico.Ecco come nasce il progetto Elisea. L’abnegazione e la sensibilita dell’Abal e del giocatore del Messina Calcio Coppola, insieme all’Universita di Messina e all’Aou, hanno dato vita cosi ad una raccolta fondi da destinare alla creazione della camera sterile per i malati di leucemia. L’iniziativa, fortemente voluta dal Rettore Francesco Tomasello e dal presidente del Messina Calcio Pietro Franza, ha gia preso il via con momenti di solidarieta nelle scuole. In decine di istituti scolastici, infatti, grazie all’interessamento del direttore del Csa di Messina, Gustavo Ricevuto, sono stati raccolti dei fondi da devolvere per l’infanzia attraverso la vendita di statuine di Babbo Natale. Il presidente e il vicepresidente dell’ABAL, Guglielmo Mondio e Giovanni Costanzo, insieme con il direttore Sanitario dell’Aou,Giovanni Materia, la professoressa Caterina Musolino, il presidente e il direttore sportivo del Messina Calcio, Pietro Franza e Sergio Gasparin, fanno appello a tutti i cittadini messinesi affinche attraverso un piccolo gesto di solidarieta possano contribuire, in tempi brevi, alla costruzione della camera sterile per i pazienti con malattie oncoematologiche.Come afferma il tesoriere dell’ABAL Paolo Sindona, bisogna raccogliere, infatti, 100.000 euro ed entro settembre 2008 il progetto sara completato.

Chi volesse contribuire all’iniziativa puo farlo versando qualsiasi quota nel conto corrente postale 16319980, specificando nella causale “Progetto Elisea”. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.abalmessina.it o chiamare al numero 349 5908985 . Nella foto, da sinistra: Giovanni Costanzo, Guglielmo Mondio, Pietro Franza, Carmine Coppola, Francesco Tomasello, Caterina Musolino, Puccio Anastasi, Giovanni Materia.

Si comunica che, a tutto Dicembre 2008, grazie ai contributi ed alle varie attività dell’ABAL, si è raccolta per questo progetto la somma di Euro 70.000


progeto elisea [Sola lettura] [modalità compatibilità]Diapositiva2camera sterileDiapositiva4
Diapositiva5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + 1 =